La m

 
231A-L’ITALIANO

Toto Cotugno

 

Lasciatemi cantare,  con la chitarra in mano

 lasciatemi cantare,  sono un italiano

 

Buongiorno Italia gli spaghetti al dente*

 e un partigiano come Presidente

 con l'autoradio sempre nella mano destra

 e un canarino sopra la finestra

 

Buongiorno Italia con i tuoi artisti

 con troppa America sui manifesti

 con le canzoni con amore

 con il cuore

 con piu' donne sempre meno suore

 

Buongiorno Italia  buongiorno Maria

 con gli occhi pieni di malinconia

 buongiorno Dio

 lo sai che ci sono anch'io

 

Lasciatemi cantare  con la chitarra in mano

 lasciatemi cantare  una canzone piano piano

 Lasciatemi cantare  perche' ne sono fiero

 sono un italiano  un italiano vero

 

Buongiorno Italia che non si spaventa

 e con la crema da barba alla menta

 con un vestito gessato sul blu

 e la moviola la domenica in TV

 

 Buongiorno Italia col caffe' ristretto

 le calze nuove nel primo cassetto

 con la bandiera in tintoria

 e una 600 giu' di carrozzeria

 

Buongiorno Italia

 buongiorno Maria

 con gli occhi pieni di malinconia

 buongiorno Dio

 lo sai che ci sono anch'io

 

Lasciatemi cantare  con la chitarra in mano…

Do M

 
231B-BELLA SENZ’ ANIMA

Ricardo Cocciante

 

E adesso siediti,  su quella seggiola

 stavolta ascoltami,  senza interrompere

 È tanto tempo che,  volevo dirtelo

 

 vivere insieme a te, è stato inutile

 tutto senza allegria,  senza una lacrima

 niente da aggiungere,  nè da dividere

 

 nella tua trappola,  ci son caduto anch'io

 avanti il prossimo,  gli lascio il posto mio

 povero diavolo,  che pena mi fa,

 

 e quando a letto lui, 

ti chieder... di più

 glielo concederai, 

perchè tu fai così

 come sai fingere, 

se ti fa comodo.

 

 

 

 

 

Adesso so chi sei,  e non ci soffro più

 e se verrai di l...,  te lo dimostrera

 e questa volta tu, 

 

te lo ricorderai

 e adesso spogliati, 

 

come sai fare tu

 ma non illuderti, 

 

io non ci casco più

 tu mi rimpiangerai, 

 

bella senz'anima

 

La M

 
232A-IL MIO CANTO LIBERO

 Lucio Battisti

 

 In un mondo che  non ci vuole più

 il mio canto libero… sei tu

 E l'immensità…  si apre intorno a noi

 al di là del limite… degli occhi tuoi.

 

 Nasce il sentimento  nasce in mezzo al pianto

 e s'innalza altissimo… e va.

 E vola sulle accuse della gente 

 a tutti i suoi retaggi indifferente

 sorretto da un anelito d'amore,

 di vero amore…

 

 In un mondo che  prigioniero è

 respiriamo liberi io… e te

 E la verità  si offre nuda a noi

 e limpida è l'immagine  ormai

 

 Nuove sensazioni giovani emozioni

 si esprimono purissime in noi.

 

La veste dei fantasmi del passato

 cadendo lascia il quadro immacolato

 e s'alza un vento tiepido… d'amore,

 

 *Dolce compagna che…  non sai dove andare ma sai

 che ovunque andrai…

 al fianco tuo mi avrai,  se tu lo vuoi.

break

coro: Pietre un giorno case ricoperte dalle rose selvatiche

rivivono, ci chiamano.

 

Boschi abbandonati e perciò sopravvissuti vergini

si aprono, ci abbracciano.

 

+1 tono

In un mondo che  prigioniero è

 respiriamo liberi  io e te.

 E la verità  si offre nuda a noi

 e limpida è l'immagine  ormai.

 

 Nuove sensazioni…  giovani emozioni

 si esprimono purissime…  in noi.

 La veste dei fantasmi del passato…

Si M7

 
233A-GLORIA

Umberto Tozzi

 

Gloria  manchi tu nell'aria

 manchi ad una mano  che lavora piano

 manchi a questa bocca  che cibo piu' non tocca

 e sempre questa storia  che lei la chiamo Gloria

 

 Gloria sui tuoi fianchi  la mattina nasce il sole

 entra odio ed esce amore  dal nome Gloria

 

 Gloria

manchi tu nell'aria

 manchi come il sale

 mi manchi piu' del sole

 sciogli questa neve

 che soffoca il mio petto

 t'aspetto gloria

 

 

 

 

 

 

 

 

Gloria

chiesa di campagna

 acqua nel deserto

 lascio aperto il cuore

 scappa senza far rumore

 dal lavoro dal tuo letto

 dai gradini di un altare

 ti aspetto gloria

 

 Gloria per chi attende il giorno

 e invece di dormire con la memoria torna

 a un tuffo nei papaveri  in una terra libera

 per chi respira nebbia  per chi respira rabbia

 

 per me che senza gloria  con te nuda sul divano

 faccio stelle di cartoné  pensando a gloria....

 

Re M

 
232B-COME PRIMA

Mario Panzeri

 

Come prima più di prima t'amerò

 per la vita la mia vita ti darò

 sembra un sogno rivederti accarezzarti

 le tue mani fra le mani stringere ancor

 

 

 Il mio mondo tutto il mondo

 sei per me a nessuno

 voglio bene come te

 Ogni giorno ogni istante

 dolcemente ti dirò

 Come prima più di prima t'amerò...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sembra un sogno rivederti accarezzarti

 le tue mani nelle mie stringere ancor

 

Il mio mondo tutto il mondo sei per me

 a nessuno voglio bene come te

 Ogni giorno ogni istante

 dolcemente ti dirò

 

 

 Come prima più di prima

 come prima più di prima

 t'amerò... t'amerò... t'amerò...

 

C1 Do M

 
234A-I GIORNI DELL’ ARCOBALENO

Nicola di Bari

 

Erano i giorni dell'arcobaleno,

 finito l'inverno tornava il sereno

 E tu con negli occhi la luna e le stelle

 sentivi una mano sfiorare la tua pelle

 

 E mentre impazzivi al profumo dei fiori,

 la notte si accese di mille colori

 Distesa sull'erba come una che sogna,

 giacesti bambina, ti alzasti già donna

 

 Tu

adesso ti vedi grande di più

 Sei diventata più forte e sicura

e iniziata la aventura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ormai

sono bambine le amiche di prima

 Che si ritrovano in gruppo a giocare

 e sognano ancora

 su un raggio di luna

 

 Vivi la vita di donna importante

 perché a sedici anni ai già avuto un amante

 Ma un giorno saprai che ogni donna è matura

 all'epoca giusta e con giusta misura

 

 E in questa tua corsa incontro all'amore

 ti lasci alle spalle il tempo migliore

 Erano i giorni dell'arcobaleno,

 finito l'inverno tornava il sereno

 

C1 Si m

 
233B-IL CUORE E UNO ZINGARO

Nicola di Bari

 

Avevo un ferita in fondo al cuore

 soffrivo soffrivo

 Le dissi non è niente ma mentivo

 piangevo piangevo

 

 Per te si è fatto tardi è già notte

 Non mi tenere lasciami giù

 Mi disse non guardarmi negli occhi

 E mi lasciò cantando così

 

 Che colpa ne ho  se il cuore è uno zingaro e va

 Catene non ha  il cuore è uno zingaro e va

 Finchè troverà il prato più verde che c'è

 Raccoglierà le stelle su di sè

 E si fermerà chissà

 e si fermerà

 

 L'ho vista dopo un anno l'altra notte

 rideva rideva

 Mi strinse lo sapeva che il mio cuore

 

batteva batteva

 

 Mi disse stiamo insieme stasera

 Che voglia di risponderle si

 Ma senza mai guardarla negli occhi

 Io la lasciai cantando così

 

 Che colpa ne ho  se il cuore è uno zingaro e va

 Catene non ha  il cuore è uno zingaro e va

 

 Finchè troverà il prato più verde che c'è

 Raccoglierà le stelle su di sè

 E si fermerà chissà

 e si fermerà

 

 La la la…

 

Finchè troverà il prato più verde che c'è

 Raccoglierà le stelle su di sè

 E si fermerà chissà e si fermerà

 

 La la la…

Re M

 
234B-CHITARRA SUONA PIÙ PIANO

Nicola di Bari

 

Chitarra suona più piano

 qualcuno può sentire

 soltanto lei deve capire

 lei sola deve sapere

 che sto parlando d'amore

 

 Cantano i grilli nel grano

 e un passero sul ramo

 nessuno dorme questa sera

 nemmeno lei a quest'ora

 stringe il cuscino e sospira

 

 La luna e ferma nel cielo

 la lucciola sul melo

 chitarra mia suona più piano

 anche se incerta la mano

 suona chitarra che l'ora

 

 l'ora di darle tutto il bene che ho nel cuore

 di dirle addio per sempre o perdonare

 

 

e amarla come un altro non sa fare

 

 l'ora di respirare un sorso d'aria pura

 un prato e verde quando e primavera

 il sole e caldo e poi scende la sera per noi

 

 La notte odora di fieno

 io dormo sul tuo seno

 dio come batte il suo cuore

 la gente sogna a quest'ora

 dormi chitarra che l'ora

 

 l'ora di darle tutto il bene che ho nel cuore

 di dirle addio per sempre o perdonare

 e amarla come un altro non sa fare

 

 l'ora di respirare un sorso d'aria pura

 un prato e verde quando e primavera

 il sole e caldo e poi scende la sera

 

 l'ora

C1 Do M

 
235A-IL MONDO

Jimmy Fontana

 

No,

stanotte amore  Non ho piú pensato a te

 Ho aperto gli occhi  Per guardare intorno a me

 E intorno a me  Girava il mondo come sempre

 

Gira, il mondo gira  Nello spazio senza fine

 Con gli amori appena nati  Con gli amori giá finiti

 Con la gioia e col dolore  Della gente come me

 

Un mondo

 Soltanto adesso, io ti guardo

 Nel tuo silenzio io mi perdo

 E sono niente accanto a te

Il mondo

 Non si é fermato mai un momento

 La notte insegue sempre il giorno

 Ed il giorno verrá

 

Stanotte amore non ho piú pensato a te

 Pensato a te

 

Gira, il mondo gira  Nello spazio senza fine

 Con gli amori appena nati  Con gli amori giá finiti

 Con la gioia e col dolore  Della gente come me

 

Un mondo

 Soltanto adesso, io ti guardo

 Nel tuo silenzio io mi perdo

 E sono niente accanto a te

 

 Il mondo

 Non si é fermato mai un momento

 La notte insegue sempre il giorno

 Ed il giorno verrá

 

Oh Il mondo

 

Il mondo

 Non si é fermato mai un momento

 La notte insegue sempre il giorno

 Ed il giorno verrá

 Stanotte amore non ho piú pensato a te

 Stanotte amore non ho piú pensato a te

Mi m

 
235M-IO CHI NO VIVO (SENZA TE)

Pino Donaggio

 

Siamo qui, noi soli

 come ogni sera,

ma tu sei più triste

 E io lo so, perchè!

 

 So che tu vuoi dirmi

 Che non sei felicice

 che io sto cambiando

 E tu mi vuoi laciare

 

 Io che non vivo più di un'ora senza te

 Come posso stare una vita senza te

 Sei mia, sei mia, mai niente lo sai

 Separarci un giorno potrai

 

Io che non vivo più di un'ora senza te

 Come posso stare una vita senza te

 Sei mio, sei mio, mai niente lo sai

 Separarci un giorno potrai

 

 

Vieni qui ascoltami

 Io te voglio bene

 Te ne prego fermati

 Ancora insieme a me

 

 Io che non vivo più un'ora senza te

 Come posso stare una vita senza te

 

Sei mio,

sei mia,

sei mio.

 

Ma niente lo sai

Separarci un giorno potrai

 

 Io che non vivo più un'ora senza te

 Come posso stare una vita senza te

 

 Sei mio,

sei mia,

sei mio.

 

C1 Sol M

 
236A-MALEDETA PRIMAVERA

Loretta Goggi

 

Voglia di stringersi e poi

 vino bianco, fiori e vecchie canzoni

 e si rideva di noi  che imbroglio era

 maledetta primavera. ..

 

 Che resta di un sogno erotico se

 al mattino è diventato un poeta

 se a mani vuote di te  non so più fare

 come se non fosse amore  se per errore

 chiudo gli occhi e penso a te.

 

 Se

 per innamorarmi ancora

 tornerai

 maledetta primavera

 che imbroglio se

 per innamorarmi basta un'ora

 che fretta c'era  maledetta primavera

 che fretta c'era  se fa male solo a me.

 

 

 

 

Che resta dentro di me

 di carezze che non toccano il cuore

 stelle una sola ce n'è

 che mi può dare

 la misura di un amore

 se per errore

 chiudi gli occhi e pensi a me.

 

 estribillo

 

Che importa se

 per innamorarsi basta un'ora

 che fretta c'era

 maledetta primavera

che fretta c'era

 lo sappiamo io e te

 

Sol M

 
237A-O SOLE MIO

Enrico Caruso

 

  Che bella cosa

na jurnata 'e sole,

 n'aria serena

doppo na tempesta!

 Pe' ll'aria fresca

pare gia' na festa

 Che bella cosa

na jurnata 'e sole!

 

 Ma n'atu sole cchiu' bello, oi ne'.

 'O sole mio sta 'nfronte a te!

 'O sole, 'o sole mio

 sta 'nfronte a te,

 sta 'nfronte a te!

 

 Lùcene 'e llastre

d''a fenesta toia;

 'na lavannara

canta e se ne vanta

 e pe' tramente torce,

spanne e canta

 lùcene 'e llastre

d'a fenesta toia.

 

 Ma n'atu sole cchiu' bello, oi ne'.

 'O sole mio sta 'nfronte a te!

 'O sol, 'o sole mio

 sta 'nfronte a te,

 sta 'nfronte a te!

 

 Quanno fa notte

e 'o sole se ne scenne,

 me vene quase '

na malincunia;

 sotto 'a fenesta

toia restarria

 quanno fa notte

e 'o sole se ne scenne.

 

  Ma n'atu sole cchiu' bello, oi ne'.

 'O sole mio sta 'nfronte a te!

 'O sol, 'o sole mio

 sta 'nfronte a te,  sta 'nfronte a te!

C1 Fa # m

 
236B-VOLARE

Domenico Modugno

 

Penso che un sogno così

non ritorni mai più

 

 mi dipingevo le mani

e la faccia di blu,

 

 poi 'd'improviso venivo

dal vento rapito

 

 e incominciavo a volare

nel cielo infinito...

 

 Volare..oh, oh

 cantare...oh, oh, oh, oh

 nel blu, dipinto di blu

 felice di stare lassù

 

 E volavo, volavo felice

più in alto del  sole

ed ancora più su,

 

 

 

mentre il mondo

pian piano spariva

 lontano, laggiù,

 

 una musica dolce

suonava soltanto per me...

 

 

 Volare...oh, oh

 cantare...oh, oh, oh, oh

 nel blu, dipinto di blu,

 felice di stare lassù

 

Nel blu, dipinto di blu,

 felice di stare lassù,

 nel blu degli occhi tuoi blu,

 felice di stare quaggiù.

 

Sol M

 
237B-TORNERO

Santo California

 

Rivedo ancora il treno

 allontanarsi e tu

 che asciughi quella lacrima

 tornerò

 

 com' è possibile

 un anno senza te

 

 adesso scrivi aspettami

 il tempo passerà

 un anno non è un secolo

 tornerò

 

 com'è difficile

 restare senza te

 

 

 

 

 

 

 

 

sei, sei la vita mia

(amore, amore mio)

 quanta nostalgia

(un anno non è un secolo)

 senza te

 

(tornerò) tornerò

 

 ricominciare insieme

 ti voglio tanto bene

 il tempo vol’ aspettami

 tornerò

 

 pensami sempre sai

 e il tempo passerà

 

C1 La M

 
238A-BARTALI

Paolo Conte

 

Farà piacere un bel mazzo di rose

e anche il rumore che fa il cellophane

 ma una birra fa gola di più

 in questo giorno appiccicoso di caucciù.

 Sono seduto in cima a un paracarro

 e sto pensando agli affari miei

 tra una moto e l'altra c'è un gran silenzio

 che descriverti non saprei.

 

 Oh, quanta strada nei miei snadali

 quanta ne avrà fatta Bartali

 quel naso triste come una salita

 quegli ochhi allegri da italiano in gita

 e i francesi ci rispettano

 che le balle ancora gli girano

 e tu mi fai - dobbiamo andare al cine -

 - e vai el cine, vacci tu. –

 

Tatarata, tatarata, tataratatatararaarta

 

È tutto un complesso di cose

 che fa sì che io mi fermi qui

 le donne a volte sì sono scontrose

 o forse han voglia di far la pipì.

 E tramonta questo giorno in arancione

 e si gonfia di ricordi che non sai

 mi piace restar qui sullo stradone

 impolverato, se tu vuoi andare, vai?

 

e vai che io sto qui e aspetto Bartali

 scalpitando sui miei sandali

 da quella curva spunterà

 quel naso triste da italiano allegro

 tra i francesi che si incazzano

 e i giornali che svolazzano

 C'è un pò di vento, abbaia la campagna

 e c'è una luna in fondo al blu?

     Tatarata, tatarata, tataratatatararaarta

Tra i francesi che s'incazzano

 e i giornali che svolazzano

 e tu mi fai - dobbiamo andare al cine -

 - e vai el cine, vacci tu! -

     Tatarata, tatarata, tataratatatararaarta

Sol m

 
238B-VIA CON ME

Paolo Conte

 

Via, via, vieni  via di qui,

niente più ti lega a questi luoghi,

 neanche questi fiori azzurri?

 

via, via, neache questo tempo grigio

 pieno di musiche

e di uomini che ti son piaciuti,

 

 It's wonderfoul, it's wonderfoul, it's wonderfoul

 good luck my babe, it's wonderfoul,

 it's wonderfoul, it's wonderfoul, I dream of you?

 

chips, chips, du-du-du-du-du

 

 Via, via,  vieni via con me

 entra in questo anore buio,

non perderti per niente al mondo?

 

via, via, non perderti per niente al mondo

 Lo spettacolo d' arte varia

di uno innamorato di te,

 

 It's wonderfoul, it's wonderfoul, it's wonderfoul

 good luck my babe, it's wonderfoul,

 it's wonderfoul, it's wonderfoul, I dream of you?

 

chips, chips, du-du-du-du-du

 

Saxo

 

Via, via, vieni via con me,

 entra in questo amore buio

pieno di uomini

 

 via, via, entra e fatti un bagno caldo

 c'è un accappatoio azzurro,

fuori piove un mondo freddo,

 

 It's wonderfoul, it's wonderfoul, it's wonderfoul

 good luck my babe, it's wonderfoul,

 it's wonderfoul, it's wonderfoul, I dream of you?

 

chips, chips, du-du-du-du-du

Fa M

 
239A-GENOVA PER NOI

Paolo Conte

 

I. Con quella faccia un po'così quell'espressione un po'così

 che abbiamo noi prima andare a Genova

 che ben sicuri mai non siamo  che quel posto dove andiamo

 che ben sicuri mai non siamo  non c'inghiotte

e non torniamo più.

 

 II. Eppur parenti siamo in po'  di quella gente che c'è lì

 che in fondo in fondo è come noi selvatica

 ma che paura che ci fa quel mare scuro

 e non sta fermo mai.

 

Genova per noi

 che stiamo in fondo alla campagna

 e abbiamo il sole in piazza rare volte

 e il resto è pioggia che ci bagna.

 Genova, dicevo, è un'idea come un'altra

 Ah? la la la la

 

 

 

 

 

III. Ma quella faccia un po'così  quell'espressione un po'così

 che abbiamo noi mentre guardiamo Genova

 ed ogni volta l'annusiamo  e circospetti ci muoviamo

 un po'randagi ci sentiamo noi.

 

 Macaia, scimmia di luce e di follia,

 foschia, pesci, Africa, sonno, nausea, fantasia.

 E intanto nell'ombra dei loro armadi

 tengono lini e vecchie lavande

 lasciaci tornare ai nostri temporali

 Genova ha i giorni tutti uguali.

 

 In un'immobile campagna

 con la pioggia che ci bagna

 e i gamberoni rossi sono un sogno

 e il sole è un lampo giallo al parabrise.

 

 Con quella faccia un po'così

 quell'espressione un po'così

 che abbiamo noi che abbiamo visto Genova

C1 Re M

 
240A-GELATO AL LIMON

Paolo Conte

 

Un gelato al limon
gelato al limon gelato al limon
spofondati in fondo a una città

un gelato al limon
è vero limon. Ti piace?
Mentre un`altra estate passerà

Libertà e perline colorate
ecco quello che io ti darò
e la sensualità delle vite disperate
ecco il dono che io ti farò

donna che stai entrando nella mia vita
con una valigia di perplessità
ah, non avere paura che sia già finita
ancora tante cose quest'uomo ti darà.

E un gelato al limon
gelato al limón gelato al limon
sprofondati in fondo a una città

un gelato al limon
gelato al limón gelato al limon
mentre un'altra estate se ne va…

Ti offro una doccia ai bagni diurni
che son degli abissi di tiepidità
dove come oceani notturni
rimbombano le voci della tua città

e ti offro la luna del pomeriggio
per il sogno arabo che ami tu
e una stretta forte della mia mano
per te donna che non mi scappi più…

e un gelato al limon
gelato al limon,  gelato al limón

Piano

e ti offro l'intelligenza degli elettricisti
cosi almeno un pò di luce avrà
la nostra stanza negli alberghi tristi
dove la notte calda ci scioglierà.
Come  un gelato al limon,

gelato al limon,gelato al limon…

C1 Si m

 
239B-LA DONNA D'INVERNO

Paolo Conte

 

Perché d´inverno è meglio

la donna è tutta più segreta e sola

 tutta più morbida e pelosa

 e bianca, afagana,

algebrica e pensosa

 

 dolce e squisita, è tutta un´altra cosa

 vuole andare in gita

non sa - non sa - non sa

 

 

 Mentre la neve attenua

ogni rumore

 e in strada gli autocarri

non hanno più motore

 e questo è il tempo di

lasciarsi sprofundare

 

 

 

nel medioevo delle sua frasi amare,

 dice che non vuol peccare

 però, si sa lo fa.

 

 Sto trafficando beato me

 sotto un fruscio di taffetà

 e mi domando in fondo se

 mentre lei splende sul sofà

 

 d´inverno, d´inverno

 non sai anche più intelligente.

 

 

 Si, si d´inverno è meglio

 dopo è più facile dormire e andare

 oltre i pensieri com un libro

 di Lucrezio aperto tra le dita

 così è la vita, tra una vestaglia e un mare

 

 chi vuole andare in gita

 non sa, non sa, non sa

 

Mi M

 
241A-PREGHERO

Adriano Celentano

 

Pregherò per te
che hai la notte nel cuore

e se tu lo vorrai
crederai.


Io lo so perché
tu la fede non hai
ma se tu lo vorrai
crederai.


Non devi odiare il sole perché

tu non puoi vederlo, ma c'è
ore splende su di noi,
su di noi.

+1 TONO
Dal castello del silenzio egli vede anche te
e già sento che anche tu lo vedrai.


Egli sa che lo vedrai

solo con gli occhi mieri
ed il mondo
la sua luce riavrà.


Io t'amo, t'amo, t'amo, o-o-oh!
questo è il primo segno
che dà
la tua fede nel Signor.
nel signor, nel Signor.

Io t'amo, t'amo, t'amo, o-o-oh!
questo è il primo segno
che dà
la tua fede nel Signor,
nel Signor.
La fede è il più bel dono
che il Signore ci dà
per vedere lui
e allor:
tu vedrai,
tu vedrai,
tu vedrai,
tu vedrai

C1 La m

 
240B-AZZURRO

Adriano Celentano

 

Azzurro,
il pomeriggio è troppo azzurro
e lungo per me.
Mi accorgo di non avere più risorse,
senza di te


E allora io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
Ma il treno dei desideri
nei miei pensieri all'incontrario va.

Sembra quand'ero all'oratorio,
con tanto sole, tanti anni fa.
Quelle domeniche da solo
in un cortile, a passeggiar
ora mi annoio più di allora,
neanche un prete per chiacchierar.


 

 

 

 

Azzurro,
il pomeriggio è troppo azzurro
e lungo per me.
Mi accorgo di non avere più risorse,
senza di te


E allora io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
Ma il treno dei desideri
nei miei pensieri all'incontrario va.

 

Cerco un po' d'Africa in giardino,
tra l'oleandro e il baobab,
come facevo da bambino,
ma qui c'è gente, non si può più,
stanno innaffiando le tue rose,
non c'è il leone, chissà dov'è.

 

Fa M

 
242A-NON HO L'ETA

Gigliola Cinquetti

 

Non ho l'eta

 Non ho l'eta per amarti

 Non ho l'eta per uscire sola con te

 

E non avrei

 Non avrei  Nulla da dirti

 Perché, tu sai

 Molte piu cose di me

 

Lascia che io viva

 Un amore romantico

 Nell' attesa

 Che venga quel giorno

 Ma ora no

 

Non ho l'eta

 Non ho l'eta per amarti

 Non ho l'eta per uscire sola con te

 

 

 

Se tu vorrai

 Se tu vorrai

 Aspettarmi

 Quel giorno avrai

 Tutto il mio amore per te

 

Lascia che io viva

 Un amore romantico

 Nell' attesa

 Che venga quel giorno

 Ma ora no

 

Non ho l'eta

 Non ho l'eta per amarti

 Non ho l'eta per uscire sola con te

 

Se tu vorrai

 Se tu vorrai

 Aspettarmi

 Quel giorno avrai

 Tutto il mio amore per te

 

La m

 
243A-MA QUALE IDEA

Pino D’Angio

 

L'ho beccata in discoteca con lo sguardo da serpente

io mi sono avvicinato lei già non capiva niente.

L'ho guardata m'ha guardato e mi sono scatenato

Fred Astaire al mio confronto era statico e imbranato

 

Le ho sparato un bacio in bocca

uno di quelli che schiocca

sulla pista indiavolata li per li l'ho strapazzata

l'ho lanciata riefferrata senza fiato l'ho lasciata!!!

Tre le braccia m'e cascata era cotta innamorata

per i fianchi l'ho bloccata e ne ho fatto marmellata!!!

 

Oh yea si dice cosi no?

E poi e poi

Che idea!  Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta? 

Che idea! Ma quale idea? Emaliziosa ma sapra 

tenere a bada un superbullo buffo come te

e poi che avresti di speciale che in un altro no non c'e!

 

Che idea! Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta? -

Che idea! Ma quale idea? Attento lei lunga la sa! -

 

Lei ti fara girare in tondo senza avere mai

le cose che pretendi e scusa in cambio

 in fondo tu che dai!?!

 

M'e venuta una pensata nella tana I'ho portata

le ho versato un'aranciata lei s'e fatta una risata

Al mio whisky s'e aggrappata cinque litri s'e scolata

mi sembrava bell'e andata m'ha baciato l'ho baciata

 

ad un tratto l'ho agganciata

dalle braccia m'e sgusciata

m'ha guardato l'ho guardata l'ho bloccata accarezzata

sul visino suo di fata ma sembrava una patata!

l'ho acchiappata

l'ho frullata e ne ho fatto una frittata!!!

 

Oh yea si dice cosi no?

E poi -

 

Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta?

Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta?

C1 Si m

 
241B-LA PIOGGIA

Gigliola Cinquetti

 

Sul giornale ho letto che Il tempo cambierà

Le nuvole son nere in cielo e

Che i passeri lassù Non voleranno più.

Chissà perchè?

 

Io non cambio mai

No, non cambio mai!

Può cadere il mondo ma

Ma che importa a me?

 

La pioggia non bagna il nostro amore

Quando il cielo è blu.

La pioggia, la pioggia non esiste

Se mi guardi tu.

 

Butta via l'ombrello amor Che non serve più

Non serve più, se ci sei tu.

 

Il termometro va giù Il sole se ne va

L'inverno fa paura a tutti ma

C'è un fuoco dentro me Che non si spegnerà.

Lo sai perchè?

 

Io non cambio mai

No, non cambio mai!

Può cadere il mondo ma

Ma che importa a me?

 

La pioggia non bagna il nostro amore

Quando il cielo è blu.

La pioggia, la pioggia non esiste

Se mi guardi tu.

 

Butta via l'ombrello amor

Che non serve più

 

La pioggia, la pioggia non esiste

Se mi guardi tu.

Butta via l'ombrello amor

Che non serve più

La pioggia non bagna il nostro amore

Quando il cielo è blu

Il cielo è blu

Fa M

 
242B-SAPORE DI SALE

Jimmy Fontana

 

Sapore di sale sapore di mare

che hai sulla pelle che hai sulle labbra

quando esci dall'acqua e ti vieni a sdraiare

vicino a me vicino a me

 

sapore di sale sapore di mare

un gusto un po amaro di cose perdute

di cose lasciate lontano da noi

ed il mondo è diverso diverso da qui

 

Il tempo è dei giorni che passano pigri

e lasciano in bocca il gusto del sale

ti tuffi nell'acqua e mi lasci a guardare

e rimango da solo nella sabbia e nel sol

 

 

 

 

 

 

 

 

 

poi torni vicino e ti lasci cader

cosi nella sabbia e nelle mie braccia

e mentre ti bacio sapore di sale

sapore di mare sapore di te

 

Il tempo è dei giorni che passano pigri

e lasciano in bocca il gusto del sale

ti tuffi nell'acqua e mi lasci a guardare

e rimango da solo nella sabbia e nel sol

 

poi torni vicino e ti lasci cader

cosi nella sabbia e nelle mie braccia

e mentre ti bacio sapore di sale

sapore di mare sapore di te

 

Mi m

 
244A-PAROLE, PAROLE

Mina

 

Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei
cosa sei,

Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai
Proprio mai

Adesso mai, tu puoi provare,

chiamame Tormento dai

ai visto mai

Caramele non ne voglio più
De rose e violini questa serà
Racontale a un altra
Violini e rose le puoso sentire
quando la cosa me va se me va
quando el momento de pososi vedrai


parole, parole, parole
parole, parole, parole
parole, parole, parole

parole, parole, parole parole,

parole son tanto parole
parole tra noi


Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei

Che cosa sei,
Non cambi mai, non cambi mai
Proprio mai
Nessuno più ti puo fermare
Chiamame pasione dai
Ai visto mai


Caramele non ne voglio più
La luna et de grilli
Normalmente mi tengono sveglia
Mentre io voglio dormire e sognare
L’uomo che a volte c’é i te
Che parla meno

ma prorio Sceglie a me

parole, parole, parole
parole, parole, parole …

Fa M

 
243B-FUNICULI, FUNICULA

Luigi Denza

 

Aissera, Nanninè, me ne sagliette, tu saje addo'?

(Tu saje addo'?)
Addo' 'stu core 'ngrato cchiu' dispietto, farme nun po'! (Farme nun po'!)
Addo' lo fuoco coce, ma si fuie, te lassa sta!

(Te lassa sta!)
E nun te corre appriesso, nun te struie, sulo a guarda'!

(Sulo a guarda'!)

Jammo, jammo, 'ncoppa jammo ja',
jammo, jammo, 'ncoppa jammo ja'.
Funiculí - funiculá, funiculí - funiculá,
'ncoppa jammo ja', funiculí - funiculá.
Nèh jammo: da la terra a la montagna,
no passo nc'è...
No passo nc'è...

Se vede Francia, Pròceta, la Spagna...
e io veco a te!
E io veco a te...

 

Tiráte co li ffune, ditto 'nfatto,
'ncielo se va...
'Ncielo se va...

Se va comm'a lo viento e, a ll'intrasatto,
gué saglie sá'...
Gué saglie sá'...

Jammo, jammo, 'ncoppa jammo ja'...
Jammo, jammo, 'ncoppa jammo ja'...
Funiculí - funiculá, funiculí - funiculá...
'Ncoppa jammo ja', funiculí - funiculá....

Se n' 'e' sagliuta, oi' ne', se n' 'e' sagliuta, la capa già!

(La capa già!)
E' gghiuta, po' e' turnata, po' e' venuta, sta sempe cca'!

(Sta sempe cca'!)
La capa vota, vota, attuorno, attuorno, attuorno a te! (Attuorno a te!)
Sto core canta sempe nu taluorno,sposammo,oi' Ne'!(Sposammo,oi' ne'!)
Jammo, jammo, 'ncoppa jammo ja', …

Re m

 
245A-CUORE MATTO

Little Tony

 

Il cuore matto

che ti segue ancora
E giorno e notte

pensa solo a te


E non riesco

a fargli mai capire
Che tu vuoi bene

a un altro e non a me.

 

Il cuore matto,

matto da legare
Che crede ancora

che tu pensi a me


Non è convinto

che sei andata via
Che mi hai lasciato

e non ritornerai!

 

Dimmi la verità, la verità
E forse capirà, capirà
Perchè la verità

tu non l'hai detta mai.

 

Il cuore matto

che ti vuole bene
E ti perdona

tutto quel che fai


Ma prima o poi

lo sai che guarirà
Lo perderai,

così lo perderai.

 

Dimmi la verità, la verità
E forse capirà, capirà
Perchè la verità

tu non l'hai detta mai.

 

Il cuore matto che ti vuole bene...


Il cuore matto, matto da legare...

Si m

 
244B-SENZA UNA DONNA

Zucchero

 

I change the world
i change the world uh uh
i change the world
i wanna change the world uh uh uh


non è così che passo i giorni baby
come stai? sei stata lì
e adesso torni lady
hey, con chi stai?


io sto qui e guardo il mare
sto con me, mi faccio anche da mangiare
Si è così, ridi pure ma
non ho più paure di restare...


Senza una donna come siamo lontani.
senza una donna sto bene anche domani.
senza una donna
che m'ha fatto morir.
senza una donna

hah... hah...
è meglio così.


Non è così
che puoi comprarmi baby
tu lo sai...
è un po' più giù
che devi andare lady (al cuore?)
yes, se ce l'hai.


Io ce l'ho vuoi da bere
guardami, sono un fiore.
Béh non proprio così
ridi pure ma
non ho più paure
di restare...


Senza una donna come siamo lontani.
senza una donna sto bene anche domani.
senza una donna
che m'ha fatto morir
Io sto qui e guardo il mare
ma perché continuo a parlare

Sol M

 
246A-IL BANCHETTO

Premiata Forneria Marconi

 

Sire,

maestá

riverenti come sempre siam tutti qua


sire,

siamo noi
il poeta, l'assassino e sua santita


tutti,

fedeli  amici tuoi.

 

short guitar solo

 

prego,

amici miei,
lo sapete non so stare senza di voi


presto,

sedetevi,
al banchetto attendevamo soltanto voi

 

 

 

sempre

ogni giorno che verra
finche amore e pace regnera.

 

long guitar solo

        

tutti

sorridono
solo il popolo non ride, ma lo si sa


sempre

piagnucola
non gli va mai bene niente chissa perche,


chissa perche perche

chissa perche perche

chissa perche perche

chissa perche perche

 

Re M

 
245B-IMPRESSIONI DI SEPTEMBRE

Premiata Forneria Marconi

 

Quante gocce di rugiada intorno a me
Cerco il sole ma non che…
Dorme ancora la campagna, forse no,
Sveglia, mi guarda, non so.


Gi l'odore della terra odor di grano,
Sale adagio verso me.
E la vita nel mio petto batte piano,
Respiro la nebbia, penso a te.


*Quanto verde tutto intorno a ancor pi in la
Sembra quasi un mare l'erba,
E leggero il mio pensiero vola e va
Ho quasi paura che si perda...

 

Sinth break

 

 



 

 

 

Un cavallo tende il collo verso il prato
Resta fermo come me:
Faccio un passo, lui mi vede, gi Fuggito...
Respiro la nebbia, penso a te.


*No, cosa sono adesso non lo so
Sono come, un uomo in cerca di se stesso
No, cosa sono adesso non lo so
Sono solo, solo il suono del mio passo...


Ma intanto il sole tra la nebbia filtra gi:
Il giorno come sempre sarà…

 

Sinth fade

 

Si m

 
247A-MAESTRO DELLA VOCE

Premiata Forneria Marconi

 

Uno come me
scarpe bianche come me
abitava le ringhiere a nord della città


cantava come un matto
di notte e di giorno
viveva la sua etate anche d'inverno.


Di giorno e di notte io
per campare
parlo di stelle, di donne ed ho canzoni da imparare


in giro per Milano
sotto un cielo sempre nero
occhi chiari e un espressione da guerriero

Con le nostre facce stanche
un mattino
ci trova insieme a camminare

 

parli con me
ore ed ore
non nascondi le paure


Maestro della voce

solo una canzone
Maestro della voce

per cantare dammi una canzone.

Uno come me
scarpe bianche come me
canta sempre per la gente


quante volte ci ho provato
quante volte ci proverò
a far cantare le mie mani

Maestro della voce

per cantare dammi una canzone
Maestro della voce

 per cantare dammi una canzone.

Dammi una tua canzone…

C1 Fa # m

 
245C-PER UN AMICO

Premiata Forneria Marconi

 

Non domandarmi se un giorno cambiera',
comincia a fare qualcosa e cambiera'
con te cambiera'.

Tu scappi e poi ti nascondi e non si puo',
tu vivi i tuoi compromessi e non si puo'...
non e' piu' tempo di sogni

devi lottare di piu',


di piu'... di piu' ...
di piu', di piu', di piu'...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La M

 
248A-POETA MANCATO

Premiata Forneria Marconi

 

Io no,

non sono un poeta
ho studiato un po'
ho fatto la tecniche


mi son sparato grandi dosi

dei Carducci
e Pascoli e Foscoli

che mi buittavano giu...


Mi son detto

un giorno che ero disperato
e proviamo... e proviamo anche con Bob


in queste cose é un dio... woo oh oh
parole al vento, I mean "Blowing in the wind"
e cosi

parlo solo come un cartone animato

sono uno sciamannato...

Oh... oh... sciamannato...

 

SOLO

E dopo la scuola

ancora ci ho riprovato
con gli esami

non finisce mai


e suonare suonare delle volte puó bastare
ma una certa poesía si annuza per la via...


Mi sono detto

peró qualcosa devo dire anch'io
ma un poeta

 e nemmeno un cantautore sono diventato

 

fuori di testa, parlando a modo mio
sto da dio,

con il linguaggio di un cartone animato


poeta sciamannato...
Oh... oh... un poeta mancato... sciamannato... (x2)

Re M

 
246B-UN AMORE VERO

Premiata Forneria Marconi

 

Un amore vero
O non se ne fa niente
Non m'importa più come
Nè che abbia senso
Mi basta quel che sento
Dentro
Galleggiando sul mare
Lasciandomi cullare

Oceani da dare
E poi lasciarsi andare
Come delfini
Che sanno amare
Con tanto tanto
Sentimento
E non si parlan mai
Soltanto un movimento

Segreti appuntamenti amare
Mare, scivolando via

 

E andare... andare Senza sapere dove
E andare... andare Lasciari portare
Senza sapere dove

Senza tornare mai
Come fanno le onde
E poi sentirsi liberi
Come non siamo mai
Senza sapere più
Dove si arriverà
E non domandari mai
Quando finirà

Un amore vero
O non se ne fa niente
Aggiustando le vele
Se soffia il vento
Attenti a cosa ci si sente
Dentro
Siamo nati nell'acqua...
Mi basta quel che sento

Dentro E scivolare via...

Re M

 
247B-COME TI VA

Premiata Forneria Marconi

 

Come ti va, come ti va
Mani in tasca
Dove vai
Come ti va , dimmi come ti va
Da troppo tempo
Non si parla più

Come ti va

amico come ti va
Nei tuoi occhi c'è l'inverno
Ho freddo io per te
Questa città

forse è questa città
Grigia come una prigione
Che cancella ogni emozione

O è l'amore

che ti sbatte fuori
Lo so è un'arma micidiale
Può farti veramente male

 

SOLO

Ti svegli un giorno e stai morendo
Di che cosa non lo sai
Ma quel ragazzo che hai dentro
Tu non devi farlo crescere mai

Come ti va, adesso so come ti va
Ma un'amico è come l'ombra
Non lo perdi mai

Stamattina, il sole questa matina
Come noi vuoi morire
Prigioniero in un cortile

Se ti va, amico se ti va
Prendiamo il largo questa notte
Come una volta io e te

E fino al mare, arriveremo fino al mare
Dove tutto può finire
Dove tutto può accadere

Do M

 
248B-M'INNAMORO DI TE

Ricci e Poveri

 

M'innamoro di te, anche se non vuoi
e mi hai detto che  non ami mai.
M'innamoro di te perche devo amare
e perche sei tu che so cantare.


E' un'emozione e una cosa che e talmente mia
tu se vuoi di' alla notte di andar via.


M'innamoro di te perche ho un nodo al cuore
e che voglia o no non ti so scordare.
M'innamoro di te perche forse e meglio
m'innamoro anche se magari sbaglio.

E' una stagione la piu bella e calda che ci sia
tu se vuoi puoi impedirle di andar via.


E' un amore non speciale

te lo puoi portare via
e un amore

che ti tiene compagnia.

 

*M'innamoro di te che mi fai volare
e di tutto il blu di questo amore.
M'innamoro di te come dell'estate
perche allunghi un po' le mie giornate.


C'e una ragione la piu bella e dolce che ci sia
tu se vuoi puoi chiamarla nostalgia.


M'innamoro di te so che non dovrei
m'innamoro di te di come sei.
M'innamoro di te di ogni tuo momento
m'innamoro di te perche lo sento.


E' un'emozione e una cosa che e talmente mia …

+ 1 tono
M'innamoro di te in tutti i sensi
m'innamoro aIlche se tu non mi pensi.
M'innamoro di te che non ne sai niente
m'innamoro di te completamente.

E' un'emozione e una cosa che e talmente mia . . .
M'innamoro di te so che non dovrei . . .